Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

CHIESA MADRE

Dedicata a Maria Santissima Assunta, la Chiesa Madre sorse nel Cinquecento nella parte alta del paese, tra il cosiddetto "Arco della Porta", la Torre Civica e la Piazza Principale. Qui sorgeva un grande edificio fortificato detto il Palazzo e comprendente l'attuale Torre civica, sede del "capitano" e della gendarmeria. L'attuale piazza principale costituiva il cortile del Palazzo, dal quale partiva la via Alesina, la strada principale del centro storico. Nel cortile del Palazzo si apriva la cappella dedicata alla Madonna delle Grazie, che custodiva un dipinto della Madonna su ardesia, forse della scuola di Antonello da Messina. Il suo pregevole portale avente caratteri tardo gotici e la Torre Civica, d'epoca medievale, costituiscono un insieme architettonico di grande effetto. La Matrice ha raggiunto le attuali proporzioni e caratteristiche dopo il 1700. Nel Cinquecento, infatti, la vecchia chiesa matrice di San Nicola era divenuta ormai insufficiente e per la costruzione di una nuova chiesa si decise di demolire il Palazzo del quale rimase solo la Torre che continuò ad essere utilizzata come carcere (ancor oggi, sul lato destro dell'edificio, è visibile il punto dove venivano legati ed esposti alla "gogna" i bestemmiatori). Nel 1538 ne venne decisa l'erezione e la piccola cappella del Palazzo, dedicata alla Madonna delle Grazie, fu dunque allargata e trasformata in Chiesa Madre. Contemporaneamente vennero edificate cappelle del SS. Sacramento, del SS. Rosario, e delle Anime del Purgatorio, gestite dalle confraternite omonime costituitesi nella stessa epoca. Le cappelle furono successivamente integrate nella chiesa principale.

FIUMARA D'ARTE

Castel di Tusa è sede dell'albergo Museo D'Arte Moderna "ATELIER SUL MARE", ove e possibile vedere numerosi opere d'arte tra le quali le camere "D'Arte" dove è possibile soggiornare. L'ATELIER SUL MARE costituisce il punto di partenza per un percorso d'arte "LA FIUMARA D'ARTE", lungo il quale e' possibile vedere diverse opere d'arte di artisti famosi, fatte realizzare dal mecenate Antonio Presti, conosciute in tutto il mondo ed oggetto di discussione su tutti i media negli ultimi 25 anni.

MUSEO ANTIQUARIUM BADIA

MUSEO ANTIQUARIUM BADIA
Il museo ospita splendidi mosaici d'epoca romana, appartenenti ad una villa scoperta durante lavori agricoli nel 1912. Il percorso è organizzato in due sale, dedicate una all'area urbana l'altra alle necropoli. Tra i reperti di maggior pregio si segnalano alcuni pezzi scultorei,come la statua dedicata a Cerere da un ricco liberto (II-III secolo) dopo aver ottenuto la carica di sevir augustalis, rinvenuta nell'agorà. Un altro importante pezzo della collezione è rappresentato da una statua di figura maschile; il personaggio rappresentato nella scultura indossa tunica e toga, secondo un tipo canonico per le statue onorarie maschili. Il lapidario annovera numerose iscrizioni pubbliche e onorarie, sia greche sia, soprattutto, latine; particolarmente interessanti quella che celebra la battaglia navale combattuta da Alesa e dalle città vicine nel II-I secolo a.C. e la dedica in onore di un parente di Apollodoro Lapirone, ricchissimo alesino ricordato nelle Verrine da Cicerone. L'antiquarium "Badia" si trova in via Monastero.